Tag

, , , , , , , , , , ,

L. felicemente casalinga e blogger ” pensieri liberi.. ma non troppo”.

Quando hai letto il tuo primo libro e anche il titolo?

Ricordo che avevo sui 4 anni e leggevo i fotoromanzi che comperava mia madre,il mio primo libro fu una fiaba illustrata di “Biancaneve e i 7 nani”.
La mia passione per la lettura andò sempre ad aumentare e non avevo mai abbastanza da leggere .
una tua riflessione sulla lettura.
Non potrei vivere senza libri,potrei fare a meno di tante cose ma non di leggere ,per me è vitale come mangiare e bere .
Se capita di stare anche volontariamente per più di 7 giorni senza leggere comincio ad avvertire quasi dei sintomi
 da astinenza ,tipo ,nervosismo accentuato ,irritabilità e anche un po’ di depressione.
Fino a 15 anni fa ero onnivora leggevo di tutto! Poi ho cominciato ad appassionarmi ai thriller di tutti i tipi.
Ho tanti autori preferiti ,ma un libro in particolare non mi viene in mente ,forse sarà perché ho letto migliaia di libri e non saprei sceglierne solo uno. Non sono molto brava a dare consigli ,e non saprei neppure che genere di consiglio dare. alcuni dei libri letti li ho recensiti sul mio blog.
Tra i libri che più mi hanno appassionata ci sono “Shining” ,”Cujo” e “Stagioni Diverse” di Stephen King e I pilastri della terra” Di Ken Follett.
hai una citazione libresca preferita?
Questa è la mia citazione preferita,mi calza a pennello: “Per alcune persone, i libri fanno la differenza tra felicità e infelicità, speranza e disperazione, una vita degna di essere vissuta e una orribilmente noiosa.”
Anjali Banerjee

K.F. casalinga e amministratrice della pagina facebook “vivo perchè leggo”  https://www.facebook.com/Vivo.leggo

Ricordi quale è stato il primo libro letto e anche l’età della prima lettura?

<A 12 anni, il primo libro letto è stato Olocausto di G.Green.>

Una riflessione riguardo la lettura.

<Adoro la lettura… Non saprei che dire… Mi piace leggere, mi sento a casa quando lo faccio, è come se avessi un guscio che mi protegge dal mondo intero.>

Hai un genere preferito? e un autore?

<Thriller, decisamente, legal, storici… ma sono molto eclettica, leggo di tutto e da quando sono entrata in un club di lettura ho imparato ad apprezzare anche altri generi…>

libro preferito.

<Oddio… Ce ne sono tanti, ma se proprio dovessi nominarne uno, direi “Il momento di uccidere” di John Grisham.>

Trama: Hanno picchiato e stuprato a sangue la sua bambina. Sono due uomini violenti. E razzisti. Ovviamente bianchi. Carl Lee Hailey, invece, è nero e li uccide selvaggiamente davanti a numerosi testimoni. Omicidio o esecuzione? Vendetta o giustizia? Il caso infiamma gli Stati Uniti. Per dieci giorni, in un tribunale del profondo Sud americano, si discute la colpevolezza di un uomo, il colore della sua pelle, la sua rabbia senza tempo.

Affrontando i grandi temi della legge e del castigo, del razzismo e del potere, John Grisham porta alla luce l’inestricabile groviglio di bene e male che c’è nel cuore degli uomini. Ogni volta che lo leggo, non posso fare a meno di immedesimarmi. Ho anch’io una bambina e la domanda: cosa farei io? ti viene fuori violenta. E poi è scritto bene.

“Tu hai una bambina. Immagina che sia all’ospedale, stuprata e massacrata. Che cosa faresti?” Jake guardò attraverso il vetro della porta e non riuscì a rispondere.”

un consiglio di lettura.

Bella domanda… Sicuramente “Il buio oltre la siepe”, “Se per un anno una lettrice”, “La simmetria dei desideri”, “Il nome della rosa”,” Il pendolo di Foucault”, “A volte ritorno”, …”e ora parliamo di Kevin”, “Ferite a morte”, oddio, non saprei proprio, ce ne sono talmente tanti… Ogni libro letto mi ha lasciato qualcosa, chi più chi meno. Posso dirle un libro che sconsiglio, l’unico libro che io abbia mai abbandonato, “La libreria del buon romanzo”… Soporifero!

F.F rappresentante e amministratore della pagina facebook “idee, libri e recensioni”

https://www.facebook.com/ideelibrierecensioni

Ricordi quale è stato il primo libro letto e anche l’età della prima lettura?

Da bambino mi regalarono un classico: “ Le avventure di Tom Sawyer” che mi piacque tantissimo. Credo sia stato il primo libro ad aver letto e da lì un crescendo continuo. Ricordo che divoravo libri come un affamato invitato ad un banchetto nuziale.

Una tua riflessione sulla lettura.
La lettura è anzitutto un piacere ma anche un toccasana per il nostro cervello. La lettura migliora la memoria e altre funzioni cerebrali. Citando Francis de Croisset: “la lettura è il viaggio di chi non può prendere un treno”
Genere preferito e autore.
i generi che preferisco sono Gialli e thriller. per quanto riguarda l’autore  Jeffery Deaver.
il titolo che ti ha più appassionato.
Parlando di gialli non posso non menzionare “Assassinio sull’Orient Express” Chi non conosce questo classico? Poirot è un ispettore che si troverà ad indagare su un assassinio di un uomo che viaggia sul suo stesso treno. I personaggi coinvolti, la trama originale, la genialità e la voglia di continuare a leggere il libro per scoprire il colpevole, fanno di questo titolo un capolavoro.
un consiglio libresco.
Ce ne sono troppi ma mi viene in mente Edgar Allan Poe, ancora un punto di riferimento per la cultura contemporanea.
Annunci