Tag

, , , , , , , ,

Curiosando su facebook ,ormai ne siamo tutti dipendenti, ho visto un outfits e ciò che mi ha colpito è stata l’originalità dei gioielli, in seguito a qualche ricerca ho trovato la creatrice e lei si è fatta gentilmente intervistare.

Di seguito riporto oltre all’intervista alcune delle sue creazioni, secondo me alcune di quelle più particolari e adatte a qualsiasi pubblico.

Parliamo di te, studi, hobby e passioni oltre a quella per i gioielli.

<È sempre difficile parlare di sé. Mi chiamo Chiara Cannova, nota a tutti come kiokio,  ho 31 anni, e sono palermitana. Mi sono diplomata in lingue. Ho iniziato a lavorare a 21 anni in diversi campi, tutti distanti dall’ ambito moda. Ho fatto la segretaria in uno studio di architettura, poi sono stata addetta alla vendita in diversi store in città, inoltre ho gestito un Bed and Breakfast.

La moda e gli accessori erano comunque le passioni che alimentavo da autodidatta. Sono curiosa. Curiosa di tutto. Mi piace il cinema e amo i film storici e autobiografici, mi piace leggere soprattutto romanzi. I miei scrittori preferiti sono Jane Austen, Virginia Woolf, Shakespeare, Emily Brönte e Alda Merini .

Ho frequentato l’Accademia del Lusso di Palermo, filiale di MIlano, perché volevo approfondire ciò che mi appassionava. Ho iniziato così il corso in Fashion Styling perché mi piace l’ idea d’interpretare , mettere in scena , studiare, ricercare un mood , uno stile per uno shooting, trovare l’ interpretazione da dare a un servizio fotografico, tramite immagini e foto che potessero trasmettere e parlare, grazie alla perizia nell’uso di abiti, make up e hairstyling, di un mio modo di vedere personale.

Dopo l’ Accademia ho iniziato a collaborare con una Webzine dove mi occupavo degli shooting e di moda in generale. Inoltre ho collaborato con l’ Accademia stessa come stylist per alcuni eventi.

Ho continuato sempre e comunque, oltre a studiare in Accademia, a dedicarmi alle mie creazioni, per non perdere l’istinto e la purezza della mia visione.>

Come è nata l’idea del creare una tua linea di gioielli?

<Tutto è iniziato per gioco essendo io un’amante degli accessori moda mi sono chiesta come potevo creare oggetti che potessero esprimere il mio gusto e la mia personalità. Volevo avere qualcosa fatto da me, ricercato da me, così ho iniziato a comprare materiali, osservare oggetti che già avevo per capire come erano stati realizzati…il resto è venuto da sé. Ho iniziato, come molte, a fare qualcosa per le mie amiche, alle quali piacevano le mie piccole creazioni e poi un po’ grazie al passaparola e alle persone che vedevano ciò che indossavo, ho iniziato questa piccola impresa.>

La tua linea, originale per l’unicità dei pezzi, in che materiali è realizzata?

<Sul mio Profilo Facebook postavo le immagini delle mie creazioni e anche qui il passaparola è stato decisivo, così ho pensato di creare una Pagina che fosse una vetrina per i miei prodotti, realizzando così un punto di incontro e un luogo dove poter mettere tutto quello che di nuovo facevo. C’è da dire, e questo è molto importante, che i miei pezzi sono tutti composti a mano e sono unici, non sono fatti in serie. Ciò nonostante il prezzo resta molto contenuto.>

Ho delle richieste che riguardano gioielli e accessori più commerciali e giovanili e poi ci sono delle creazioni più particolari ed estrose nelle quali ovviamente mi piace sperimentare ed esprimere il “mio punto di vista”. I materiali che uso sono prevalentemente pietre dure, perle, metalli, argento e li unisco a tessuti o stoffe. Talvolta mi capita di lavorare anche con l’ uncinetto.

eh hai avuto qualche fonte di ispirazione? <Non ho una linea o delle linee alle quali m’ispiro.>

Per chi fosse interessato a vedere le tue creazioni e a comprarle?

<I miei gioielli al momento sono in vendita privatamente basta contattarmi su facebook alla pagina: https://www.facebook.com/kiokio82?fref=ts

La mia è una scelta. Mi piace questa dimensione artigianale e se vogliamo più di nicchia. Questo perché mi consente di avere maggiore libertà di espressione. Non sono legata ad obblighi commerciali e a tutto ciò che ne deriva.

Questo riflette anche tutto quello che riguarda la mia vita cerco di fare ciò che mi piace, il mio lavoro è la mia passione. Non è facile, molto spesso le difficoltà sono tante e di vario genere, l’essere accettati come “veri” lavoratori, il guadagnare, vivere una condizione comunque diversa dal resto della gente che mi circonda, ma non riesco ad immaginare di fare qualcosa di diverso.

A breve inizierò a studiare e a perfezionare il taglio e cucito perché vorrei realizzare abiti sempre secondo un mio stile… una nuova sfida che mi entusiasma molto.>

Ultima domanda la tua opinione sulla sicilia da siciliana e anche sulla crescente disoccupazione giovanile che impera al meriodione.

<Penso che la Sicilia sia un’ isola meravigliosa e unica ma al contempo difficile e chiusa, ma se la si conosce ti tiene legata a sé. Purtroppo la crescente disoccupazione giovanile è una realtà, ma i periodi di crisi portano a reinventarci e a scoprire cosa vogliamo fare e chi vogliamo essere. Ci riporta a una condizione di semplicità dove ricominciare è  un obbligo.>

Ringrazio Chiara, una donna indipendente, determinata e con le idee ben chiare e spero possa  far suscitare in voi la curiosità e l’incanto di cui sono rimasta affascinata io. Spero anche che con il suo impegno e la sua passione sia un monito per altri giovani, perché non bisogna perdere la voglia di fare e bisogna cercare tutte le strade possibile per dar sfogo alla propria passione perché ne uscirà sicuramente qualcosa di buono.

Annunci