Tag

, , , , , ,

<nonostante gli esami universitari, dopo aver raccolto queste interessanti interviste ci tenevo a farvi conoscere queste due ragazze volenterose, amanti della lettura e anche a presentare le loro pagine facebook.>

M.C. amministratrice presso https://www.facebook.com/pages/La-pagina-dello-Scrittore/123328021057635

  •  Come è nata la passione per la lettura? Primo libro letto? 

La passione per la lettura è maturata nello scorrere del tempo: ricordo infatti solo alcune letture nella mia

infanzia, libri come “Il Diario di Anna Frank” e “La piccola Fadette” (di cui non ricordo nemmeno l’autore,

tanto ero piccina), ma forse per via della mia tenera età non ho saputo cogliere pienamente la magia

regalata dai libri. Superata l’infanzia e l’adolescenza, quando terminava il tempo della scuola per lasciar

spazio a quello del lavoro, mi sono ritrovata con lo sguardo immerso nei libri senza nemmeno

avvedermene. La lettura è un rifugio sempre accogliente, per sgattaiolar via dalla realtà pur rimanendoci

sempre dentro.

  • Genere e autore preferito.

Tra le mie mani ritrovo più spesso libri che appartengono al genere Fantasy, in particolar modo che

appartengono alle sue versioni più moderne, quali Urban Fantasy e Paranormal Romance. Ciò non toglie

che qualche volta mi scivoli tra le mani qualche altro genere, qualche racconto rosa, umoristico o horror. A

volte mi obbligo letturedi altri generi: è importante per il proprio bagaglio culturale avventurarsi in vari

ambiti. Tornando al mio genere preferito, vedo nell’autrice Virginia de Winter il mio modello da seguire, la

mia musa.

Nel corso degli anni ho visto il titolo del mio libro preferito continuamente in evoluzione. Attualmente, e

presumo lo sarà per molto tempo, il mio prediletto è “Black Friars. L’ordine della Chiave” di Virginia de

Winter. Le motivazioni? Non basterebbe un foglio per elencare le mie, nemmeno un’ora per spiegarle tutte.

Emozioni a fior di pelle, che solleticano i sensi. Uno stile poetico, che disseta la gola riarsa. E se ciò non

bastasse, la prossima citazione spiegherà tutto ciò che rimane da spiegare.

“Era questo baciare? La brama irrefrenabile di invaderle la bocca, sentire il sapore della sua voce? Spingerle

la lingua tra le labbra fino a raggiungere qualcosa della sua anima a cui nemmeno sapeva dare un nome?

Il desiderio era forse quella smania incontrollabile di arrivare, attraverso il suo corpo, a toccarle qualcosa

dentro che avrebbe riconosciuto soltanto quando l’avesse trovata?

Per affondare dentro di lei non era necessario premerle le dita contro la pelle, bastavano le sue braccia sulle

spalle nude per trascinarlo a fondo, ad annegare nelle acque dolci del suo corpo senza desiderare aria, né di

svegliarsi, né di emergere da quella pazzia splendida che lo annientava.”

  • un Consiglio per i lettori.

Di primo impatto sarei tentata di suggerirvi i miei racconti, che trovate in due antologie edite da Butterfly

Edizioni, ma è un’ambizione che manca di modestia, per cui non mi azzardo nemmeno. Ritengo invece utile

consigliarvi la lettura di “Il profeta” di Khalil Gibran. Si tratta di un breve romanzo, e per breve intendo che

raggiunge appena le 50 pagine, ma che nella sua brevità è denso di contenuti. L’autore spinge il lettore a

porsi dubbi su temi esistenziali sempre attuali. Ogni parola ha il suo valore, senza lasciar nulla al caso.

Inutile dire che è una lettura che consiglio a tutti, per una crescita interiore più florida e sana.

M.Z. studentessa liceale,  amministratrice presso https://www.facebook.com/pages/Il-primo-c%CE%B1ff%C3%A8-del-m%CE%B1ttino/624729337548552?fref=ts

La passione per la lettura è nata quand’ero piccola e mi appassionavano molto i libri di Geronimo Stilton e le sue avventure.

  • hai un genere preferito?

3) Non ho un genere preferito, leggo di tutto. Gialli, avventura, romantici, fantasy, ma ho una grande passione per i classici della letteratura. Autori preferiti: Jane Austen, Oscar Wilde, Stephen King.

  • sicuramente il tuo libro preferito è tra gli scritti di questi autori, qual’è?

“Orgoglio e pregiudizio” la storia di Elisabeth Bennet, una ragazza inglese di ceto medio che desidera innamorarsi e rifiuta di sottoporsi a un matrimonio di convenienza. Ma i suoi sentimenti muteranno e finirà per innamorarsi di Mr. Darcy, colui che aveva tanto disprezzato e rifiutato.

“Il ritratto di Dorian Gray”: la storia di come un ragazzo di rara bellezza vende la sua anima al diavolo per ottenere l’eterna giovinezza. Questo però lo trasformerà da bravo ragazzo amato da tutti a uomo crudele e senza scrupoli.

”Lo scopo della vita è sviluppare noi stessi. Ognuno di noi è al mondo per realizzare perfettamente sé stesso.”  Oscar Wilde

  • una tua riflessione sulla lettura.

Penso che la lettura sia il modo ideale per aprire la mente, per trascorrere il tempo in mondi nuovi, per staccarsi dalla realtà che ci circonda. Leggere è sognare ad occhi aperti.

Annunci