Tag

, ,

l’intervista di oggi è doppia! Ella è un’attenta e curiosa lettrice, ma è anche un scrittrice che ha auto-pubblicato una trilogia. Si è fatta intervistare, ha risposto in modo esaustivo a tutte le domande anzi ad alcune domande ha detto anche parecchio. 🙂

  • Io e i miei lettori vorremmo conoscerti meglio, parlaci di te, se riesci descriviti con dieci aggettivi, e dei tuoi hobby, tra i quali spero ci sia una grande passione per la lettura.

Prima di tutto, grazie per questa intervista. Allora, mi chiamo ELLA, ho 28 anni, ahime, inizio a sentire il peso della vecchiaia ( no scherzo ) e sono una sceneggiatrice cinematografica .

Mi chiedi il mio vero nome ( non posso dirtelo) , naturalmente ELLA GAI è un pseudonimo, ma per motivi lavorativi non ho potuto e non posso pubblicare i miei libri con il mio vero nome. Però firmo i miei lavori di sceneggiatrice con il mio vero nome. Che cosa dirti di me ? Sono una ragazza molto solare e allegra. Fin da piccola avevo la passione della lettura e della scrittura. Mi è sempre piaciuto scrivere storie, soprattutto quelle d’amore, dove il protagonista maschile, cercava di amare e farsi amare dalla protagonista femminile in tutti i modi nonostante le difficoltà.

“L’amore è qualcosa di indefinito, noi essere umani non possiamo fare a meno di amare ed essere amati.” Non siamo fatti per vivere in solitudine, quindi raccontare amori impossibili che hanno poi un risvolto più che positivo è la mia passione. Quando scrivo io metto dentro tutti i miei stati d’animo. Provo quello che provano i protagonisti, soffro con loro, piango con loro, amo come loro… Io sono parte di loro e loro sono parte di me.

Descrivermi ? Mah, non è facile. Ti ho già detto che sono una persona molto simpatica e allegra. Aggiungerei anche : sincera ( anche troppo) testarda ( a volte), golosa ( eh, sì. I dolciumi mi aiutano a scrivere ), perseverante ( non mollo fino a quando non raggiungo i miei obiettivi ), divertente ( ho sempre la battuta pronta ), attenta osservatrice del mondo circostante ( eh, sì per descrivere la un piccolo spaccato della nostra società bisogna essere attenti a tutto ciò che ci circonda). Credo di aver usato più di dieci parole … ahahah 🙂

  • Cosa pensi della lettura?

Bella domanda la lettura? E’ importantissima, prima di tutto ci aiuta a imparare e a conoscere tanti mondi diversi sia di fantasia, che reali, poi è un’ottimo sistema d’apprendimento. Grazie ai libri impariamo a leggere con le giuste pause, e anche a scrivere. Personalmente ritengo che non è importante… che cosa leggiamo . Possiamo leggere un saggio, così come un romanzo Harmony , l’importante è leggere e quindi APRIRE LA MENTE, e non lasciarla chiusa con i nostri preconcetti e le nostre opinioni. Bé, oggi ho notato nel mio piccolo, che i libri soprattutto in formato ebook si stanno diffondendo sempre di più. Mi spiego meglio, il gran numero di pubblicazioni da parte di case editrici su generi leggeri ( passami il termine ) come : romance- new adult- erotico ecc… così come  auto- pubblicazioni come ad esempio il mio caso, hanno contribuito ad allargare la fetta di lettori che amano questo genere di libri. E ad acquistare un notevole numero di persone che fino a qualche anno fa, non acquistavano libri. Purtroppo però i giornali dicono tutt’altro, siamo l’ultimo paese al mondo ad avere la cultura della ” lettura “. Ma questa però è un’altra situazione su cui è meglio non imbarcarsi.

  • Parliamo dei tuoi libri innanzitutto il titolo della trilogia “i colori dell’anima”, da cosa nasce? è anche il titolo di un film che racconta uno spaccato della vita di Modigliani c’entra qualcosa?

Ritornando ai libri, Il titolo “I COLORI DELL’ANIMA” è nato in maniera casuale, ero pronta con la pubblicazione, avevo già trovato il nome dei primi due libri cioè ROSSA COME LA PASSIONE e NERA COME LA LUSSURIA ( tra l’altro avevo già realizzato anche le due copertine ), ma mi mancava un titolo generale da dare tutta la “trilogia” e così vedendo l’associazione dei colori presenti sulle copertine ( bianco, nero e rosso) ed i titoli che rimandano al carattere e all’anima della protagonista femminile, mi è venuto in mente il titolo I COLORI DELL’ANIMA. Non ho saputo dell’esistenza del film su Modigliani, fino a quando me lo hanno fatto notare. Io, purtroppo non visto il film sulla sua vita, però da quello che ricordo dei miei trascorsi di liceo, e un semplice corso all’università, Modigliani aveva la capacità di catturare e rappresentare l’essenza delle donne enfatizzandole attraverso la sua più grande caratteristica i famosi “colli lunghi“. Assolutamente, i colori nei miei libri sono associati all’essenza della protagonista. Lei è vista ed è amata dal mio personaggio maschile Stephan Barney.

1372885_1455558941336010_748448445_n

 

http://www.amazon.it/Rossa-come-Passione-Colori-dellAnima-ebook/dp/B00DVWRJ30/ref=cm_cr_pr_pb_t

  • I colori per te sono solo descrizioni degli stati d’animo o dietro ogni colore da te usato c’è una storia?

Nel nostro immaginario il rosso rappresenta l’amore, la passione, l’intensità dei sentimenti. Il nero: il buio, il peccato, l’ignoto, e la lussuria . Il bianco invece è la purezza, l’ingenuità, la semplicità dell’anima di Gaia, la mia protagonista. I libri in un crescendo continuo, raccontano la metamorfosi dell’anima della protagonista, attraverso gli occhi di Stephan . Eh, sì. Perché noi conosciamo l’anima di Gaia grazie alle poche parole di Stephan. Ma su tutto ci affligge un pensiero come fa Stephan a conoscere così bene Gaia ? Certo, ogni colore rappresenta una storia, ma sta al lettore scoprire quale.

 

http://www.amazon.it/Nera-come-Lussuria-colori-dellanima-ebook/dp/B00E7GW6ZU/ref=pd_sim_kinc_2

  • Nella storia c’è qualcosa di vero o è completamente inventata? 

La storia è completamente inventata, non posso certo negare di essermi lasciata influenzare dalla famosa trilogia della James, ma credo di non essere l’unica autrice.

  • Come ti senti dopo il primo posto in classifica  Amazon di “Bianca”?

Sono molto contenta del primo posto in classifica per “Bianca come la Purezza”, devo dire che non me l’aspettavo e ancora non ci credo. E’ una bellissima soddisfazione perché vuol dire che anche chi non è pubblicato da una casa editrice può avere le stesse opportunità di uno scrittore con alle spalle un’edizione.

 

http://www.amazon.it/Bianca-come-Purezza-Colori-dellAnima-ebook/dp/B00FI6JHR8/ref=pd_sim_kinc_1

  • Cosa l’ha spinta a scegliere il genere erotico? e crede che i libri erotici sian boom temporaneo o pensa si possa affermare definitivamente come genere duraturo.

Credo di aver risposto già in parte all’inizio riguardo a questa domanda, amo il genere romance se poi dentro c’è anche un pò di erotico, allora ancora meglio. Io non ho scelto l’erotico è qualcosa che ho dentro… non potrei mai scrivere un altro genere (ad esempio un giallo – poi magari lo farò, ma per il momento non saprei nemmeno come iniziare la storia ). Diciamo però, che io prima di essere una scrittrice sono una lettrice e dai numerosi blog che leggo, e su svariati siti internet ho notato un forte interesse per i libri di genere erotico. Sicuramente adesso c’è un vero e proprio boom di libri erotici questa scia  ce la porteremo fino alla fine alla realizzazione dei 3 film su cinquanta sfumature, quindi praticamente per altri 3/4 anni. Poi credo che il genere avrà un leggero calo, ma non sarà significativo. Un esempio sono i libri della Meyer con la saga di Edward e Bella. Ormai, è passato un anno dall’uscita dell’ ultimo film e ancora adesso c’è il filone vampiro vs umana.

  •  è passato molto tempo dai libri scritti da Melissa P. il fenomeno editoriale che ha scandalizzato l’Italia negli anni passati, crede che adesso l’opinione pubblica sia pronta per i libri erotici?

Ho letto i libro di Melissa P. tanti anni fa. Diciamo che io, non amo molto leggere di sesso troppo spinto, senza poi un minimo di storia d’amore. Non è il caso delle cinquanta sfumature, però credo come paese siamo pronti e attenti a questo genere. Come tutte le cose che ci vengono proposte dall’America ce ne innamoriamo subito. Una piccola parentesi nei miei libri c’è del sesso, ma è raccontato con il fine di enfatizzare il rapporto d’amore tra i due protagonisti. 

  • Secondo te il successo della scrittrice di 50 sfumature di grigio è dovuto alla pubblicità martellante o alla visibilità che ha avuto sui media?

Beh non conosco la storia della James e di come abbia fatto ad avere tanto successo. So per certo che anche lei è partita con un auto pubblicazione conquistando le vette degli store on line e poi ha ottenuto un contratto con una grande casa editrice, il resto è storia che conosciamo tutti. 

  •  ha inviato il suo lavoro a qualche casa editrice? 15 motivazioni della pubblicazione in digitale? In conclusione i contatti per acquistare il libro buonaserata

A dirti la verità no. Non ho inviato il mio lavoro a nessuna casa editrice, la maggior parte non accettano e-mail con allegati, altre ancora non prendevano in considerazione nuovi manoscritti. E così mi sono detta un giorno ” adesso, ci provo io.” Certo, non avere il supporto di un ‘editor, è stato difficile . Ho dovuto curare tutto dall’impaginazione, all’editing stesso, per non parlare poi della promozione. Però sono soddisfatta, perché sento i libri come parte di me stessa. Attualmente sono acquistabili su Amazon e Kobo, o attraverso il mio blog www.ellagai.blogspot.com.

Impegni futuri? Sto scrivendo un altro romanzo sempre su genere erotico-rosa, credo che mi fermerò ad un solo libro. Di più non posso dirti, perché sono ancora in fase di costruzione della storia, e come ti ho detto all’inizio di questa intervista, mi lascio spesso coinvolgere dall’ambiente che mi circonda . Ti ringrazio per questa bella opportunità di promozione e per questa intervista .

Ella

Annunci